INFO CONTATTI SALA STAMPA CREDITI LINK NEWS    
PROGRAMMA             .ENG  .FRA  .ESP   
SCRITTORE
   Salman Rushdie
.Bibliografia 
.Stampa .Segnala
Biografia
Nasce a Bombay nel 1947. Trasferitosi in Inghilterra all’età di 14 anni, vi compie gli studi liceali. Si laurea nel 1968 all’Università di Cambridge e subito dopo decide di raggiungere la famiglia, che nel frattempo è stata esiliata in Pakistan in seguito alle vicende della guerra anglo-indiana. A Karachi lavora per breve tempo per una televisione, ma all’inizio degli anni Settanta decide di tornare in Inghilterra. Qui si guadagna inizialmente da vivere come redattore di testi pubblicitari; per dieci anni fa parte di un gruppo teatrale. La sua prima pubblicazione è la novella Grimus (1974), ma è con I figli della mezzanotte (1981) che raggiunge un inaspettato successo popolare e di critica vincendo il Booker Prize. Segue, nel 1983, la pubblicazione di Shame. Nel 1989, il seguito all’uscita del libro Versetti satanici, è accusato di blasfemia nei confronti dell’Islam e condannato dagli ayatollah dell’ortodossia iraniana alla fatwa: di fatto, una condanna a morte. La condanna lo costringe per molti anni alla clandestinità e a vivere sotto la protezione del governo e della polizia britannica. Oltre a romanzi e novelle, Rushdie ha pubblicato un resoconto dei suoi viaggi nel Nicaragua sandinista, dal titolo Il sorriso del giaguaro e nel 1990 il libro per bambini Harun e il mar delle storie.
Nel 1994 è stato nominato primo presidente del Parlamento Internazionale degli Scrittori, di cui è attualmente vicepresidente. È Commendatore delle Arti e delle Lettere e membro della Royal Society of Literature. Ha vinto inoltre lo European Union's Aristeion Prize for Literature. Si è sposato recentemente per la quarta volta e vive a New York.
 
«Salman Rushdie è la prova vivente che il romanzo è vivo e vegeto».
Sandro Veronesi

«Siamo fieri di poter dire che Rushdie ci ha dato le migliori ragioni per capire e per proteggere la professione letteraria ai livellli più alti della creatività, dell'immaginazione, dell'intelligenza, e della responsabilità sociale»
Carlos Fuentes
PARTECIPA ALLA SERATA DEL
.24 maggio
LETTO DA
.Toni Servillo
MUSICA DI
.Roberto Gatto
.Javier Girotto