INFO CONTATTI SALA STAMPA CREDITI LINK NEWS    
PROGRAMMA             .ENG  .FRA  .ESP   
SCRITTORE
   Ugo Riccarelli
.Bibliografia 
.Stampa .Segnala
Biografia
Ugo Riccarelli è nato a Ciriè (Torino) nel 1954 da famiglia toscana. Ha studiato Filosofia presso l'Università di Torino e si è occupato per anni di azioni culturali in campo scolastico, cinematografico e teatrale, diplomandosi come Operatore Culturale nel 1976, lavorando anche presso l’ufficio stampa del comune di Pisa. Nel 1995 è stato tra i vincitori del premio del concorso RAI-Corriere della Sera "Sette per sette" con il racconto breve: Come ti faccio impennare l'audience dal quale è stato realizzato un radiodramma. Con Le scarpe appese al cuore ha vinto il premio Chianti 1996, con Un uomo che forse si chiamava Schulz il Selezione Campiello 1998 e infine lo Strega nel 2004 con Il dolore perfetto.
 
Hanno detto di lui

«Le scarpe appese è un libro meditato che costituisce una riflessione esistenziale e che è raccontato con eccellenti strumenti letterari [...] che sa filtrare l'esperienza diretta e personale con il simbolo e con la metafora e che sa trarre, da una privata testimonianza, quelle verità universali che ne fanno in primo luogo un'opera letteraria»
Antonio Tabucchi

«Riccarelli procede con fedeltà alle fonti e illuminanti invenzioni»
Lorenzo Mondo, "Tuttolibri" - La Stampa

«Riccarelli dà il suo meglio in un rinnovato "realismo magico" [...] C’è un’attiva osmosi tra triste e giocoso, tragico e grottesco»
Cesare Segre, Corriere della Sera

«Il nuovo romanzo di Riccarelli è una prova di piena e convincente maturità [...] una letteratura che ha i colori, i teneri incantamenti, i voli, di Chagall. Volano per davvero, i personaggi di Riccarelli».
Ernesto Ferrero, Tuttolibri
PARTECIPA ALLA SERATA DEL
.3 giugno
LETTO DA
.Lina Sastri
MUSICA DI
.Enzo Pietropaoli