INFO CONTATTI SALA STAMPA CREDITI LINK NEWS    
PROGRAMMA             .ENG  .FRA  .ESP   
ATTORE
   Sonia Bergamasco
.Stampa .Segnala
Biografia
Dopo il diploma in pianoforte presso il Conservatorio di Milano, si iscrive alla Scuola di Teatro di Giorgio Strehler.
Nel 1990 debutta nel ruolo di Beatrice nell'Arlecchino dei giovani con la regia di Giorgio Strehler. Lavora successivamente con Massimo Castri, Glauco Mauri,Giancarlo Cobelli e Theodoros Terzopoulos.
Nel corso di un anno e mezzo di ricerca con Carmelo Bene, interpreta il ruolo della Fatina nell'ultima edizione teatrale e televisiva del Pinocchio.
Nell’estate del 2001 è interprete e regista di Giorni in bianco, monologo tratto dal racconto Il trentesimo anno di Ingeborg Bachmann.
La rivista Poesia, edita da Nicola Crocetti, pubblica nel 1996 alcune sue poesie che comporranno la "silloge scenica" dello spettacolo-concerto Orfeo bambino, di cui è anche regista e interprete, andato per la prima volta in scena nel dicembre 2003.
Dopo la prima esperienza cinematografica, nel 1994, con il cortometraggio D'estate di Silvio Soldini, nel 2000 è protagonista nel film L'amore probabilmente di Giuseppe Bertolucci. Del 2002 è il film La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana, per il quale riceve il Nastro d’Argento.
Diretta da Liliana Cavani nell’autunno 2004, interpreta il ruolo della moglie di Alcide De Gasperi nell’omonimo film per la televisione.
Di pari passo con l'attività teatrale e cinematografica, si intensifica e si intreccia quella musicale, in qualità di voce recitante-cantante. Nel 2005 incide il disco Recitarsonando, per voce e pianoforte (ed. Raitrade); del 1997 è l’incisione del Pierrot lunaire di Schoenberg (ed. Arts).
 
PARTECIPA ALLA SERATA DEL
.7 giugno
.7 giugno
TESTO DI
.Natasha Radojcic
MUSICA DI
.Salvatore Bonafede